5 CONCETTI UNICI

LE PIONERISTICHE TECNOLOGIE SVILUPPATE DA AUDIOVECTOR CONSENTONO PRESTAZIONI ALLO STATO DELL’ARTE, SEMPLICITÀ DI COLLOCAZIONE, MIGLIORAMENTI FUTURI, ESPANSIONI ED UNA SCELTA DI MODELLI IN GRADO DI SODDISFARE LE RICHIESTE DEGLI APPASSIONATI DI MUSICA E DI CINEMA PIÙ ESIGENTI.

LCC LOW COMPRESSION CONCEPT

La bassa compressione è cruciale per il corretto movimento dell’equipaggio mobile (membrana/bobina) di ogni altoparlante. Il concetto LCC permette alla membrana di muoversi liberamente il più fedelmente possibile al segnale in arrivo dall’amplificatore, senza alcuna restrizione. Le restrizioni possono essere generate dall’aria, impedendo un movimento corretto, o da bobine in alluminio, le quali essendo leggermente magnetiche, generano resistenza al movimento della membrana. In questo caso l’utilizzo di bobine in titanio è la soluzione migliore, ed è quella da noi adottata.

Un altro fattore che ostacola il corretto movimento delle membrane, è la scelta dei cablaggi interni, che possono non essere in grado di trasferire energia in modo sufficientemente veloce. Questi, oltre ad altri fattori, sono i parametri che il nostro concetto LCC prende in esame per ottimizzare la risposta ai transienti dei driver installati sui nostri diffusori.

IUC INDIVIDUAL UPGRADE CONCEPT

Tutti i modelli Audiovector esistenti possono essere upgradati sia ad un livello superiore (da Super ad Avantgarde ad es.), o aggiornati ad una versione più recente (dalla serie Si alla SR ad es.), o ad una combinazione delle due. Oppure, fin dall’introzione della serie M nel 1996, è possibile trasformare ogni diffusore Audiovector in un vero sistema attivo. Oggi è addirittura possibile aggiornarle alla versione attiva con crossover elettronico e DSP, la versione Discreet.
Fin dal primo diffusore progettato da Ole Klifoth, il concetto di upgrade è stato parte vitale del nostro customer service.
Ognuno di noi ha acquistato qualcosa che nel giro di qualche mese è diventato obsoleto grazie all’arrivo del nuovo e più performante modello. Sia che si tratti di computer, di fotocamere o diffusori. Una soluzione potrebbe essere quella di attendere il prossimo modello, o il prossimo, o il prossimo, e così via all’infinito… Oppure acquistare e godersi il proprio prodotto, con la consapevolezza di potere in qualsiasi momento aggiornarlo o upgradarlo alla versione desiderata. Upgrade non significa solamente aggiornare il vostro diffusore alla ultima tecnologia, significa avere un nuovo diffusore in tutto e per tutto!

SEC SOUNDSTAGE ENHANCEMENT CONCEPT

Con la tecnologia SEC alcune specifiche frequenze vengono indirizzate attraverso la camera di decompressione, sul retro del diffusore. Questo permette di godere di un soundstage più reale, più ampio in grado di raggiungere un più vasto punto di ascolto senza perdita di informazioni.

Il concetto SEC inoltre consente una riproduzione assente da compressione, permettendo alle frequenze alte di suonare liberamente come nella vita reale. Incrementando la risposta ai transienti, la riproduzione è più veloce e precisa.

Inoltre consente ai driver delle frequenze medie e basse, di muoversi in completa libertà, garantendo un riproduzione musicale più autentica.

NES NO ENERGY STORAGE

Le unità driver danno il meglio di sè quando non devono “sostenere” il peso dell’alloggiamento al quale sono fissate. La risposta ai transienti in questo caso migliora drasticamente. Questo concetto deriva direttamente dallo sviluppo che abbiamo implementato sul nostro diffusore di riferimento R-11 Arretè, il quale ci ha consentito di raggiungere un impressionante livello di realismo anche sulla serie SR. In generale si possono ottenere enormi benefici, lavorando sulla meccanica degli altoparlanti. Nel nostro caso ci siamo sforzati di migliorare l’interazione tra drivers ed alloggiamento, focalizzando la ricerca sull’ottimizzazione della trasmissione di energia tra i due.

ADC ACTIVE DIRECT CONCEPT

Gli esperti riconoscono che sebbene i diffusori passivi possono essere eccellenti, quelli attivi lo sono ancora di più. La tecnologia IUC consente di trasformare un diffusore Audiovector passivo in uno attivo, rimuovendo tutti i componenti passivi, inserendo un crossover elettronico dedicato (prodotto specificatamente per Audiovector da Naim Audio) e amplificatori multipli.
I concetto ADC ora include la possibilità di passare ad un sistema DISCREET (3 amplificatori digitali, DSP, crossover elettronico) Il sistema include un hub, connessione wireless ed altro ancora.Clicca qui per conoscere i sistemi DISCREET